I dati di Nielsen//NetRatings sull’utilizzo dei motori di ricerca al SES 2007

di il 30 maggio 2007 · 3 commenti

in Notizie

Nel corso della prima sessione di ieri del Search Engine Strategies, Daniele Sommavilla di Nielsen//NetRatings ha presentato alcuni dati interessanti relativi all’uso dei motori di ricerca nel nostro Paese.
L’Italia è il fanalino di coda in Europa come numero di utenti attivi (20.700.000) che trascorrono almeno 18 ore al mese online.

Nel mese di marzo 16 milioni di utenti hanno fatto search. Inghilterra e Francia sono sicuramente molto più attive in questo settore.

Mediamente un utente effettua search 13 volte al mese per 34 minuti a testa. E’ in crescita però il numero di utenti che usano il search per più di mezz’ora al mese. Sta aumentando la richiesta di personalizzazione del search e l’uso di servizi di search specifici.

Google presenta un’Active Reach del 71,2%, Alice del 18,1%, MSN del 17,9%, Libero del 13,2%. Negli ultimi 13 mesi Google è stato l’unico a crescere. Chi usa Google usa sempre meno anche gli altri motori. Chi usa altri motori invece usa spesso anche Google.

Tra le categorie di siti che maggiormente traggono beneficio dal traffico generato dai motori, il primo posto spetta senza dubbio a quella News&Information.

Nel corso del 2006 Gmail e Google Maps sono i servizi di Google che sono cresciuti maggiormente (+76% e + 649%).
Nel corso della presentazione è stato inoltre segnalato che il 10% degli utenti usa i “Motori Umani” come Yahoo Answer (lo usano maggiormente giovani e di sesso femminile).


Non vuoi perdere gli aggiornamenti di Motoricerca e ricevere anche preziosi ed utili consigli per ottimizzare il tuo sito? Iscriviti alla NEWSLETTER.

1 roberto 14 giugno 2007 alle 8:14

questi dati sono interessanti. Grazie

2 Jack 13 dicembre 2009 alle 14:49

Probabilmente ora la situazione sarà sempre la stessa, ma quello però che ho potuto notare è che sebbene gli utenti che accedono ad internet siano sempre gli stessi, pare siano aumentati i webmaster che creano siti internet, poichè rispetto a diversi anni fa noto moltissima concorrenza.

I commenti a questo post sono chiusi.

{ 1 trackback }

Post precedente:

Post successivo: