hakia, un nuovo motore di ricerca che punta al significato delle parole

hakia è un nuovo motore di ricerca che, stando a quanto dichiarato dai suoi creatori, cerca di interpretare le informazioni presenti all’interno delle pagine in modo più simile possibile al cervello umano, piuttosto che basarsi semplicemente sulla presenza o meno di certi termini all’interno del testo di una pagina web.

Per il momento il motore è ancora in fase beta ed è consigliabile utilizzarlo esclusivamente per interrogazioni formulate in lingua inglese…

Interazione dei navigatori coi motori di ricerca al Convegno Nazionale Forum GT SEO/SEM

Nel corso del Convegno Nazionale Forum GT SEO/SEM che si è tenuto oggi a Firenze Mariangela Balsamo ha presentato i risultati di uno studio sull’interazione dei navigatori coi motori di ricerca. Il progetto è nato da una collaborazione tra TSW e Università di Trento.

Le due principali teorie alla base dello studio sono quella di Norman: “gli strumenti tecnologici dovrebbero aiutarci in silenzio” e di Heidegger che definisce col termine “breakdown” una situazione critica in cui lo strumento emerge alla consapevolezza dell’utente, che dovrà impegnarsi nel trovare una soluzione per poter giungere all’obiettivo. Nel caso dei motori di ricerca il breakdown emerge quando il motore stesso trova difficoltà nella ricerca…

CometQ, il Google del futuro?

CometQ sarà il prossimo Google? Questo è un po’ quello che sostiene Daniel Jenkins, il creatore di questo nuovo motore di ricerca.

Probabilmente le dichiarazioni sono un po’ eccessive; è vero che i risultati delle ricerche sono abbastanza rilevanti e sono pure corredati da thumbnails (piccole immagini che mostrano un’anteprima della pagina web); mancano però alcune funzionalità importanti quali le ricerche verticali, presenti su Google…

Il nuovo Yahoo! Bookmarks

Yahoo! ha reso disponibile la nuova versione beta di Yahoo! Bookmarks, il servizio che consente di salvare e gestire i propri preferiti. Per meglio presentare le novità del servizio, è stato creato anche uno screencast

Un motore di ricerca personalizzato con Google

Google ha lanciato un nuovo servizio chiamato Google Co-op che permette agli utenti di crearsi un proprio motore di ricerca. Tale motore può essere utilizzato per cercare esclusivamente su determinati siti, oppure per cercare su tutto il Web dando però maggior enfasi ai risultati presenti nella propria lista di siti preferiti. Anche le pagine dei risultati possono essere personalizzate…

TWERQ: il motore di ricerca che utilizza i tab

Twerq è un nuovo servizio di ricerca che si appoggia ai dati provenienti da Google e da Yahoo! mostrandoli in un modo leggermente differente rispetto ai motori tradizionali. Twerq infatti utilizza i tab per visualizzare i vari risultati di una ricerca, un concetto sicuramente familiare a chi magari utilizza Firefox o altri browser che supportano i tab…

Anche Yahoo! supporterà il tag NOODP

Dopo MSN e Google, anche Yahoo! a partire dalla prossima settimana supporterà il meta tag NOODP, che impedisce alle descrizioni presenti su DMOZ di finire nelle pagine dei risultati dei […]